lunedì 27 febbraio 2006

Riassunto delle puntate precedenti

0 commenti - [Leggi tutto]
Dato che finalmente ho cinque minuti (in piu') da dedicare al blog ecco un riassunto di alcune [se non tutte (o quasi)] cose inerenti questi giorni.

E come sempre in questi casi, leeeeeet's beeeegiiiinn!
Trasloco
Come avete gia' letto, grazie a Mr.Dante ho gia' asportato i due simpaticissimi Netfinity 5500 e con questa mattina sono arrivato a portare gli ultimi computer e altre cose. Nella buona sintesi in magazzino rimangono i due mobili in legno massiccio (per valori di massiccio tendenti all'infinito), il frigo, la sedia ed il monitor "multimediale" (ossia con le due casse dell'auchan avvitate ai lati), oltreche' qualche contenitore ricco di cavi ed i due lastroni di vetro iperdelicato che va posto sopra ai due infamoni di cui sopra. Di questa roba, sinceramente e con il cuore, non ce la faccio da solo e rinnovo l'invito a chi in questi giorni volesse/potesse darmi una mano per trasportarli di farmi uno squillo al mio uccellulare family [348***]. Ah anche se non vi va di provare l'ebbrezza di salire 100kg di legno per le scale, almeno qualcuno che mi facesse buon viso a cattivo gioco e/o compagnia mentre monto le mensole e comincio a mettere in ordine il bailamme che c'e' sul soppalco sarebbe sempre gradito, eh? ((-:

Enel
Come gia' annunciato, sono rimasto in attesa di notizie dell'Enel per lunghissimo tempo, e finalmente questa settimana dopo l'ennesimo fax che non ha avuto risposte, ho richiamato per la centesima volta il numero verde ma finalmente ho trovato un operatore gentile e mooolto disponibile [Sappiate che a conclusione della telefonata mi ha detto: "vuole un consiglio? Nei prossimi due o tre giorni la dovrebbero contattare perche' ho aperto una pratica-reclamo: si incazzi, cosi' si muovono..."] grazie al quale nel giro di un solo giorno sono stato contattato e convocato presso il punto Enel di viale Epipoli. Mi sono stati comunicati gli estremi della nuova pratica di attivazione e l'importo del risarcimento del danno [300 (trecento) euro, contro i 60 (si: sessanta) che offrono in caso di ritardo "oltre i quindici giorni lavorativi" (data la mia prima richiesta il 28 giugno 2005 fate un po' voi il conto dei "giorni lavorativi" di ritardo dopo il 22 luglio...)].

Armadio delle connessioni
Sono riuscito a trovare una sistemazione piu' o meno definitiva per quello che concerne i due switch, l'hub, il centralino ed il sincronizzatore Truetime. Riguardo a quest'ultimo ho ancora qualche dubbio: quando lo ho provato fuori dall'armadio ha agganciato la portante del DCF77 in circa 40 secondi. Questa sera lo ho fissato dentro l'armadio e - dopo quattro minuti dall'accensione - ancora non trovava la portante. Non so esprimermi pero' perche' dato il maltempo potrebbe esserci il segnale disturbato, premesso e preso atto del fatto che potrebbe anche esserci qualche problema sulla stazione, ma di questo parlero' nel capitolo dedicato a lui.
Resto sempre alla disperata ricerca di un alimentatore stabilizzato a corrente continua da 24 Volt 0.5 Ampere, per lo switch 3com officeconnect che 3com mi ha inviato in sostituzione di uno che continua a incapsularsi ma il quale invece ha il gruppo di alimentazione totalmente diverso ed a 5 volt.

Lavoro
Sto continuando senza sosta: domani saro' nella mezza giornata a Priolo da un cliente per una installazione, poi nel pomeriggio ho altre cose da fare... La vedo lunga...

Ufficio
Ho trovato la muffa sulla parete che da verso l'esterno e sul bordo di quella che da verso il bar. In parte e' dovuto al deumidificatore che da tre settimane si sta aspirando praticamente tutto, in parte al fatto che abbiamo dato l'idroblock nella stagione sbagliata, ma si sa: certi lavori dovrebbero essere fatti in estate...

Sincronizzatore Truetime LF-DC
Questo giocattolo che ho trovato quasi dieci anni fa al mercatino dell'usato di Catania adesso sara' finalmente utilizzato per il suo scopo piu' funzionale senza dover sfruttare strani accrocchi per riuscire a farlo funzionare come sincronizzatore per i PC: infatti una volta collegato attraverso la porta seriale e' sufficiente lanciare sulla macchina da cui dipende il server ntpd con determinati parametri (in questo caso indicando un "falso" indirizzo locale, del tipo 127.127.driver.porta) per avere in azienda un bellissimo server ntp di tipo "stratum-1" dato che dipende direttamente da un orologio al cesio. (-:

E' tutto, sono stanco, alla prossima ((-:

domenica 26 febbraio 2006

Trasloco procedit

1 commenti - [Leggi tutto]
Sto andando avanti con le operazioni di trasloco dall'ufficio. Ora finalmente il contenuto del magazzino si stringe: rimangono i due mobili in masonite per il bancone del laboratorio, il frigo, la sedia, le mensole e qualche altra piccola fesseria. Oggi ho passato il tempo a battere le linee di telefonia (per quelle di rete, mi sembra ovvio che non operero' in tal senso) identificando la linea del sensore volumetrico dell'antifurto e quelle del soppalco (dovrei batterle singolarmente ma purtroppo per il momento sul soppalco c'e' troppa confusione...).
Per il resto: ho messo in ordine parte dell'armadio delle connessioni (tendenzialmente se posso domani mi tiro i vari plug e lo chiudo (mentre per quello che concerne il centralino telefonico per adesso tengo quello che ho, poi piu' avanti decidero' sul da farsi).

Dovrei scrivere anche altre cose, ma per ben ovvi motivi oggi sono stanco (ah, siamo riusciti a salire anche i due bestioni ibm! Grazie a Mr. Dante per l'aiuto) e per cui un po' di notizie le rimando alla prossima. Nel frattempo comunque sto valutando bene l'ipotesi funzionale del trasferimento del weblog sotto un dominio "ufficiale" per cui penso che usero' la piattaforma Wordpress (intendo il sistema php+mysql e non il sito) previa installazione locale con pesante personalizzazione sia del template che dei contenuti. Sottolineo che fra i motivi che mi spingono ad usare quella piattaforma di sicuro c'e' anche il pregio che permette di importare il blog pubblicato qui su blogger (-: anche se in tal caso penso che comunque farei una buona analisi dei post per non caricare il database con quelli meno "meritevoli" (-: per l'hosting la scelta e' invece sicura: Tophost si e' dimostrato serio ed affidabile, oltre che veramente a buon mercato.
Ora mi ci vorrebbe anche una buona configurazione che mi consenta di usare il mod_rewrite piuttosto che roba astrusa del tipo "argument.php?id=1&cmd=read&section=lalla&random=123" ad ogni pagina...
Si: tophost lo supporta (basta guardare il mio sito aziendale con i link "ripuliti") ma wordpress per quello che ho visto direttamente no; forse con qualche plugin, premesso e preso atto del fatto che comunque come e' stato per Dokuwiki non ho paura a mettere le manine dentro il codice sorgente di quel programmone.

Vado, buona notte a tutti.

lunedì 20 febbraio 2006

Riunione di condominio fantastica

0 commenti - [Leggi tutto]
Ieri sera per la prima volta mi sono divertito ad una riunione di condominio.
Ci siamo autoconvocati, dopo che l'amministratore non si e' presentato per la x-esima volta (per valori di x tendenti all'infinito) ed ha anche preteso di chiamare in parrocchia per comunicare la disdetta della prenotazione della sala mentre eravamo tutti quanti li dentro a discutere sul "se aspettarlo o meno".
Ci siamo auto-pagati la sala, abbiamo fatto l'appello ed ho avuto il piacere di registrare l'intera riunione con la chiavetta usb.
E finalmente ci siamo giocati l'ex amministratore, che da noi in un quinquennio ha combinato molti piu' danni dei precedenti.
C'era l'idea di tornare ad un amministratore interno ma - per fortuna - alla fine abbiamo optato per uno esterno.
Ora vedremo come si comportera' questo tizio, (-: speriamo bene.

lunedì 13 febbraio 2006

Get the facts...

0 commenti - [Leggi tutto]
... ossia: "Non dovrebbe essere Windows Server System".

Tutto comincia con la banca in cui io e mia madre abbiamo un conto corrente, ma in un agenzia diversa.
Parentesi: lo so che hanno cambiato le procedure e l'hardware. Ho lavorato anche io alla cablatura della nuova rete lan nelle varie agenzie di quella catena di banche. Perche' hanno migrato a Windows Server System. Ma il resto dell'analisi in fondo.

Prima avventura
Mi presento il 16 gennaio per pagare alcuni F-24. Dato che non ho contante con me e devo saldare parecchi soldi, come fanno tutti quanti o quasi scrivo in calce il numero del mio conto corrente comprese le coordinate bancarie.
La cassiera immette i dati sul terminale e... beeep: -No: non trovo il conto corrente...
Attimo di smarrimento, io: -Ehm, forse lo ho scritto male. Le coordinate sono queste: abi xx cab yyy numero di conto zzz.
Ridigita i valori: -No, qui da noi non c'e' questo conto. Ma e' in un altra agenzia?
Io: -E certo! E' presso l'agenzia x: le ho fornito abi e cab apposta!
-Ah, no. Possiamo effettuare prelievi direttamente solo dai conti della nostra stessa agenzia, dovrebbe pagare in contanti. Non so magari emettendosi un assegno.
Mentre mi auto-stacco un assegno per quell'importo ripenso a quando questa operazione la avevo persino fatta dalla Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto.
Io: -Scusi: sono almeno tre anni che addebito gli f-24 sul mio conto corrente da qualsiasi banca e non solo del gruppo xxx.
-Si, lo so, ma adesso abbiamo cambiato il nostro software e le procedure non sono piu' le stesse.

Seconda avventura
Vado in banca, nella solita agenzia vicino casa ma in cui non abbiamo un conto corrente, per cambiare due assegni.
Uno e' mio, uno di mia madre.
Entrambi intestati a me e non trasferibili.
Km di fila. Mentre aspetto (d'accordo, forse e' anche un errore, forse no) ne approfitto per appoggiarmi al tavolo e girare i due assegni.
Vado al banco e chiedo di cambiare i due assegni.
Li guarda appena, li gira: -Non possiamo cambiarli: sono in seconda girata.
Lo guardo: -Non dica fesserie: sono entrambi intestati a me e non trasferibili.
Riguarda gli assegni. Quello che sull'intestazione dice "Me stesso" lo tiene sul banco, l'altro me lo restituisce: -Quello suo glielo posso cambiare, per l'altro deve andare nell'agenzia di emissione.
Lo guardo di nuovo: -Sono tre anni che cambio assegni di questa banca in questa agenzia, che e' 'sta novita'?
Riguarda l'assegno, lo passa nello skimmer: -No, vede, e' un assegno di un'agenzia di Palermo e quindi non glielo possiamo cambiare bla bla yada yada.
-Mi dia quell'assegno per favore.
Pensando che me ne voglia andare con le pive nel sacco: -Prego, mi spiace.
Lo prendo, posiziono il dito in un punto preciso e glielo sbatto sotto gli occhiali.
-Banca XXX, Agenzia 2, via YYY Siracusa. Da dove ha detto che viene questo assegno?
-Ehmmmm
Ripassa l'assegno sullo skimmer: -Ma a me dice Palermo. Ma e' sicuro di questo assegno? Conosce la persona che glielo ha emesso?
-Me lo ha emesso mia madre, e dato che non ho intenzione di perdere una giornata qui mi dia gli assegni che vado nella mia agenzia a riscuoterli.
-Ehm, no, aspetti va bene .
E mi cambia i due assegni.

Terza avventura
Ho attivato un servizio che mi invia tramite SMS informazioni sull'addebito delle operazioni (ed - una volta alla settimana - il saldo contabile). Una mattina in cui devo comprare del materiale elettrico mi avventuro al bancomat che c'e' vicino casa, il quale rigorosamente come tutte le volte segnala "Prelievo non disponibile".
Ne approfitto e faccio un saldo. Poi entro in banca (Si, sempre l'agenzia vicino casa, sono masochista, vero? Eh gia' pero' ho il conto dove lo ha anche mia madre, dove conosco qualcuno e - soprattutto - lontano da casa...) e mi autocompilo il solito assegno da $cifra_irrisoria con l'intestazione "Me stesso" [Ah, gia', nella mia banca comunque non posso effettuare prelievi in contanti dal conto se non dietro la compilazione di un assegno. Dato che spesso (anzi spessissimo, anzi spesserrimo (-: anzi diciamo pure sempre) gli sportelli bancomat sono rigorosamente con "prelievo non disponibile" e talvolta pure con "scontrino non disponibile": inserisci la carta, ti chiede il codice e poi te la sputa fuori].
Attendo la solita fila, nel frattempo ripenso a quando una volta ho tentato di fare un prelievo bancomat e, dopo avermi fatto fare tutta l'operazione e avermi detto "ritirare la carta" mi ha lasciato ad aspettare per ben tre minuti d'orologio mentre dallo sportello provenivano dei terrificanti rumori di macinatura di carta, prima di estrarre uno scontrino che diceva "Operazione annullata per cause tecniche" e si piantava in "Prelievo non disponibile".
Giunto allo sportello, chiedo tanto per cambiare: -Ci sono speranze che ogni tanto funzioni il bancomat?
-Ehm, si lo so, purtroppo abbiamo problemi bla bla yada yada.
-Ma, adesso che siete diventati di tre gruppi bancari un solo gruppo e condividete lo stesso software, posso fare le operazioni basilari di bancomat (prelievo, saldo, lista movimenti, ricariche ed altre fesserie) anche sugli sportelli delle altre banche del gruppo?
-Ehm... No. Puo' fare i prelievi senza dover pagare la commissione, ma per il resto attualmente ogni rete e' autonoma.
-Ma non fate capo allo stesso server?
-Si, pero' stanno studiando i nostri tecnici una soluzione per metterci nuovamente tutti in connessione, dato che con il vecchio sistema avevamo gia' progettato di farlo ma ora tutte e tre le banche del gruppo hanno migrato a questo nuovo sistema.
-Windows Server System, si lo so, vi ho cablato alcune delle agenzie fra Catania e Misterbianco, per questo progetto. Beh? Mi stai clonando l'assegno o ci sono novita'?
Questa domanda sfugge perche' da quando abbiamo cominciato la discussione il cassiere passa tutto il tempo passando e ripassando l'assegno nello skimmer, senza ottenere risultati apprezzabili.
Mi affaccio verso l'interno del banco in tempo per vedere lo skimmer inchiodarsi con l'assegno dentro e il pc inchiodarsi con una magnifica schermata blu.
Imprecazioni del cassiere, riavvio del pc, altri due o tre passaggi nello skimmer e *finalmente* riesce a cambiarmi l'assegno.

Storia aggiuntiva
NR si occupa di distribuzione e vendita all'ingrosso di sistemi di condizionamento. La casa madre con cui lavora una volta usava un AS-400 per gestire la movimentazione ordini, e il sistema funzionava talmente bene che non avevano alcun problema con tutte le agenzie d'Italia collegate a inserire ordini.
Ma giunge internet ed e' il caso di approfittarne per aggiornare questo sistema attivato nei primi anni '90.
Windows Server System, un server web IIS con una gigantesca web-app in ASP (con un'interfaccia utente maledettamente scomoda e in cui l'inserimento di un ordine anche elementare fa richiedere diversi passaggi inutili) e con la novita' che per avere la conferma dell'ordine (che viene elaborata in formato PDF) da stampare in locale, dopo aver inserito l'ordine bisogna aspettare anche trenta minuti facendo di continuo "ricarica la pagina" finche' il laconico "Impossibile trovare la pagina" diventa il documento PDF di cui sopra.
NR lavora in una delle piu' vecchie agenzie in tal senso e conosce abbastanza bene qualcuno ai "piani alti", abbastanza da potermi dire a cuor contento: -Hanno pagato questo sistema un sacco di soldi e hanno continuamente problemi, blocchi, crash, per inserire un ordine mi viene il latte alle ginocchia... Ma non dovevano modernizzarsi?

Conclusione
La campagna a sostegno di Windows Server System di Microsoft non tiene certamente conto di almeno due cose. La prima e' che molte (per non dire moltissime) persone ritengono che sui computer nuovi e moderni giri l'ultima versione di Windows semplicemente perche' non sanno che esistono alternative.
Alla mia banca di sicuro era cosi', dato che tutti quanti sapevamo che finalmente avrebbero abbandonato i vecchi sistemi DOS per avere finalmente Windows... sebbene stessero lavorando su mainframe IBM e non su dos...
Ecco che la campagna in oggetto vuole presentare quelle situazioni nelle quali una migrazione a Windows Server System (non lo metto in dubbio, in certi casi sicuramente ha portato dei vantaggi) ha portato dei vantaggi, ma si guardano bene dal portare esempi in cui la migrazione ha portato a rallentamenti, problemi, blocchi di sistema e perdite economiche non indifferenti; e dal fatto che chi ha investito parecchi denari in una migrazione del genere non potendosi presentare a battere cassa dicendo: "Ok, non funziona una motosega, ridatemi indietro i soldi" siano costretti a tenersi il sistema cosi' com'e'.
Fate un po' voi, io mi tengo stretto il mio software open source a cui posso dare in pasto tutto il Mission-Critical della mia azienda ad occhi chiusi. E non solo perche' risparmio un sacco di soldi in licenze, ma anche perche' risparmio un sacco di tempo (e imprecazioni, e rodimento di fegato) per farlo funzionare a dovere.
Ora Microsoft aiuta i clienti contro le class-action per eventuali violazioni di brevetti, sostenendo che Linux non ha invece nessuna garanzia.

E, gia. Perche' la GPL non offre nessuna garanzia, mentre la licenza di Windows...

[...]
11. ESCLUSIONE DI GARANZIE. La Garanzia Limitata prevista di seguito è l'unica garanzia espressa concessa all'utente e viene fornita in luogo di eventuali altre garanzie espresse fornite nella documentazione, sulla confezione o tramite altre comunicazioni. Fatta eccezione per i limiti di garanzia e nei limiti in cui ciò sia consentito dalle leggi applicabili, Microsoft e i suoi fornitori forniscono il Prodotto ed eventuali Servizi di Supporto Tecnico "COSÌ COME SONO" E CON I POSSIBILI DIFETTI e non riconoscono alcuna garanzia, espressa o implicita, comprese, in via esemplificativa, eventuali garanzie o condizioni implicite relativamente a commerciabilità, idoneità per uno scopo specifico, affidabilità o disponibilità, accuratezza o esaustività, risultati, assenza di virus, e mancanza di negligenza o di perizia in riferimento al Prodotto ed errata o mancata fornitura dei Servizi di Supporto Tecnico o di altri servizi, informazioni, software e contenuti relativi attraverso il Prodotto o in altro modo legato all'utilizzo del Prodotto. È INOLTRE DA ESCLUDERSI QUALSIVOGLIA GARANZIA DI TITOLARITÀ, GODIMENTO O POSSESSO PACIFICO, CORRISPONDENZA A DESCRIZIONE O NON VIOLAZIONE DI DIRITTI ALTRUI RELATIVAMENTE AL PRODOTTO.

12. ESCLUSIONE DI RESPONSABILITÀ PER DANNI INCIDENTALI, INDIRETTI E DI ALTRO TIPO. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE IN VIGORE, IN NESSUN CASO MICROSOFT O I SUOI FORNITORI SARANNO RESPONSABILI PER DANNI SPECIALI, ACCIDENTALI, MORALI, INDIRETTI O CONSEQUENZIALI O ALTRI DANNI DI QUALSIASI TIPO IVI INCLUSI, SENZA LIMITAZIONI, DANNI PER PERDITA O MANCATO GUADAGNO, PERDITA DI INFORMAZIONI CONFIDENZIALI O DI ALTRO TIPO, INTERRUZIONE DELL'ATTIVITÀ, DANNI FISICI, PERDITA DI PRIVACY, OMISSIONE DI RISPETTO DI OBBLIGHI INCLUSO QUELLO DI COMPORTARSI IN BUONA FEDE O CON RAGIONEVOLE DILIGENZA, NEGLIGENZA O ALTRA PERDITA ECONOMICA O DI ALTRO TIPO, DERIVANTI DALL'UTILIZZO O DALL'INCAPACITÀ DI UTILIZZARE IL PRODOTTO O DALL'ERRATA O MANCATA FORNITURA DEI SERVIZI DI SUPPORTO TECNICO O DI ALTRI SERVIZI, INFORMAZIONI, SOFTWARE E CONTENUTI RELATIVI ATTRAVERSO IL PRODOTTO O IN ALTRO MODO LEGATO ALL'UTILIZZO DEL PRODOTTO, O COMUNQUE IN COMBINAZIONE CON QUALSIVOGLIA DISPOSIZIONE DEL PRESENTE CONTRATTO, ANCHE IN CASO DI ERRORE, TORTO (IVI INCLUSA LA NEGLIGENZA), RESPONSABILITÀ ASSOLUTA, VIOLAZIONE DEL CONTRATTO O DELLA GARANZIA DI MICROSOFT O DEI SUOI FORNITORI E ANCHE NEL CASO IN CUI MICROSOFT O I SUOI FORNITORI SIANO STATI AVVERTITI DELLA POSSIBILITÀ DEL VERIFICARSI DI TALI DANNI.
[...]

Che ne dite?

sabato 11 febbraio 2006

Voice over IP e... fondoschiena!

0 commenti - [Leggi tutto]
Come ben saprete in molti, mi occupo di Voice over IP con la fornitura di servizi al pubblico, ma come non saprete forse mi occupo principalmente del lato tecnico (il lato commerciale e' curato da uno dei miei partner).
Il punto della questione e' quello che in pratica io sono quello che analizza e sperimenta tutte le soluzioni possibili ed immaginabili che girano intorno al VoIP che il mio partner ritiene sia utile vendere, proporre o anche solo analizzare.
In parole povere, mi fo' un mazzo cosi' (-:
Sono continuamente a configurare e riconfigurare ata e altri adattatori per la telefonia su IP cercando una soluzione che riesca a mettere d'accordo il nostro fornitore di servizi VoIP [il cui riferente "tecnico", che si firma sulle e-mail "dott. ing. M.G." rappresenta quanto di piu' luser-marchettaro abbia mai visto: sempre pronto a sparare termini tecnici dei quali neanche lui e' sicuro del significato se messo di fronte ad un problema, e a negare l'evidenza ("non puo' essere") quando messo alle strette di fronte all'evidenza] con i protocolli SIP, in particolare per i quali lo STUN non mandi rigorosamente tutto a $donnine_di_facili_costumi nel giro di cinque/dieci minuti dall'avviamento completo del servizio.

Voi direte: "e perche' mai? A noi funziona!"; premesso che in tal caso non me ne frega UBM (e aggiunto che io servo se qualcosa *non* funziona), beccatevi direttamente la pagina di analisi sul mio wiki aziendale. Almeno vi farete un'idea.

Ora: in questi giorni sto combattendo con un ATA, il Linksys PAP-2 della Cisco Systems.
Come tutti gli apparati di classe Cisco Systems devo dire che e' veramente bello e si comporta veramente bene (fantastico il fatto che invece di usare il log interno si collega direttamente ad un server syslogd).
Ma per l'appunto nello sperimentare questo giocattolo mi trovo davanti ad un problema: con la mia ADSL tin.it, ma soprattutto con il mio modem ethernet Ericsson HM-210DP taroccato e trasmutato in un router con firmware "GlobeSpan" (ricordatevi questo firmware) che supporta VPN passthrought/NAT trasparente+DMZ etc. etc. (insomma un vero temperino svizzero per router) ma il quale molto simpaticamente *non supporta* il passaggio VoIP e, quando viene attraversato dalla richiesta di STUN su udp, si crasha restando improvvisamente con tutte le lucine accese...
Dato che ha anche la sua eta', e dato che a breve devo anche costruire il ponte radio per l'adsl dello studio [anzi, mo' ricomincio a chiamarla "BBS", come ai tempi che furono (-: ], decido che e' giunto il momento di passare a qualcosa di piu' serio e - dato che comunque mettero' un AP separato per averlo piu' a portata di mano - scelgo per un router di buona fattura che supporti non meno di adsl 2 e 2+ piu' tutta la bella roba che mi fa l'Ericsson.
La scelta cade sul Digicom Michelangelo LAN CX, il quale si presenta quasi come se fosse piu' potente del mio.
Acquisto (pochi denari, per fortuna), smonto, leggo il manuale (ah: sembra che usi lo stesso firmware dei Pirelli, un po' limitato ma funzionale), accendo, apro con Firefox la schermata di configurazione...

... e urlo!

E' INSTALLATO LO STESSO FIRMWARE GLOBESPAN DEL MIO ERICSSON!

Ora ho procurato un Atlantis con firmware derivato dagli Zyxel, per cui questo lo passero' con tutta probabilita' a FC, a cui sto facendo fare l'ADSL di Tele2. Cosi' finalmente anche lui andra' on-line.

A proposito qualcuno mi consiglia un buon access point con antenna rimovibile (devo mettere quella col prolunghino perche' l'AP va dentro e l'antenna fuori).

venerdì 10 febbraio 2006

Completamenti e prossimo aggiornamento del template

4 commenti - [Leggi tutto]
Oggi e' venerdi'; non so se oggi riusciro' a cominciare il trasporto di un po' di roba da casa-garage_in_prestito all'ufficio, ma comunque mi ci impegnero' per non lasciare troppo macello al caso.
Domani sicuramente saro' molto piu' impegnato in questo senso: chi volesse passare a trovarmi mi trovera' a fare la spola tra li' e il garage di via Misterbianco [nel caso prima fatemi uno squillo al cellulare Family (348xxx)].

In questi giorni invece ho riguardato il template del weblog (questa versione, esclusa qualche modifica estremamente minore, risale a giugno 2005) e ho deciso che voglio variarlo ancora un po': qualche innovazione, qualche ripulitura, niente di particolarmente grande e complesso, ma sara' comunque utile metterci le mani sopra (-: soprattutto perche' voglio applicare anche un foglio di stile alternativo e usare un gruppo di CSS esterni per maggiore comodita'...
Ho capito che devo rinunciare ad usare determinate cose dato che ad ogni presenza di un carattere "Ampersand" [Che il motore di blogger non converte nella specifica entita'] impazzisce la conformita' a xhtml... pero' non so se lo faro' definitivamente [Quanto alla conformita' del css, se opero con il foglio esterno, almeno il mio sara' conforme (-: ].

Sto invece sperimentando qualcosa riguardo il trasferimento totale del weblog da un'altra parte (nello specifico mi sto studiando con calma Wordpress) ma ho l'impressione che gli strumenti di google siano piu' affidabili ed abitudinari (-: specie in funzione del fatto che la dashboard di blogger e' comunque rigorosamente in inglese e allo stato attuale il template del blog non si puo' cambiare a mano...

Vedremo. Quello che mi interessa piu' che altro e' di registrare un dominio con il mio weblog, e penso piuttosto di sperimentare se funziona la registrazione di un SOA da parte di chi mi fa gestire direttamente la sola registrazione del dominio. (-: Sperimentero' e vedremo...

martedì 7 febbraio 2006

VoIP, lavori, clienti, altro...

1 commenti - [Leggi tutto]
Finalmente annuncio che oggi, alle 16 circa, sono definitivamente conclusi i lavori di ristrutturazione/preparazione del nuovo studio/CED/laboratorio. O almeno la prima fase [a parte armadio/rack di impianto dati/telefonia e le prese dati/telefonia (dato che al mio fornitore devono ancora arrivare...)].
Non ci sono specifiche notizie da parte di Enel, e la cosa mi manda in bestia (domani provo a chiamare, eventualmente anche a sbraitare, vediamo che succede).
A questo punto devono seguire altre fasi, piu' o meno lunghe e piu' o meno complesse: anzitutto devo traslocare buona parte del macello che ho a casa e tutto quanto e' rimasto nel garage che mi hanno "prestato" sino a sovraccaricare il soppalco; portare il frigo, la scrivania, la macchinetta del caffe' (magari anche le poltrone del Verga) e mettere anzitutto in funzione per quanto possibile il lato "ufficio" nel giro di pochi giorni.
Poi ci si diverte: montaggio delle scaffalature a muro e a giro, riorganizzazione generale lenta e complessa di tutto quanto a disposizione sia come attrezzi, strumenti e ricambi vari, montaggio della struttura di laboratorio (si suppongono almeno due postazioni, oltre ad una postazione "jolly" non necessariamente disponibile da subito).
E ancora: montaggio del CED: i due B.U.F.(*) IBM da 50kg l'uno:

e la Sun, e i PC che ho recuperato, ed un sistema che mi consenta di gestirli direttamente in rete con una console unica.
E ancora la configurazione della rete, dei computer, il montaggio e il test del ponte radio...
Ma queste fasi dureranno almeno tre mesi, mettendomi nelle condizioni di lavoro piu' che ottimali non prima dei primi giorni di maggio...
Per intanto quello che mi serve, come ripeto, e' una mano a fare buona parte del trasloco. Quantomeno per trasportare quei due giocattoli, il frigo e qualche altra fesseria. Poi il resto verra' da se (spero...).

Per il resto, di altro non posso non esprimermi sul tempo che ha fatto oggi. Mentre parcheggiavo la macchina alla radio parlavano delle temperature del giorno. Mi ha particolarmente colpito la frase "A Trapani due gradi, come a Siracusa", ma piu' che altro mi hanno colpito i due gradi quando ho aperto lo sportello uscendo dalla macchina piu' o meno presa di riscaldamento... (-: Il tutto per non parlare del nevischio e della grandine che mi hanno accolto verso le 10...

Ah, finalmente mi sono attivato un servizio VoIP basato su protocollo SIP con... ovviamente un geografico della provincia di Trento (del tipo 0461-1865xxx). A che scopo? E' ovvio: non si tratta di telefonare io, ma principalmente di farmi telefonare dagli altri, soprattutto amici & parenti del nord... In compenso per ora non posso usarlo, perche' se lancio x-lite o provo a far andare l'ATA LinkSys PAP-2 il router IMMEDIATAMENTE si crasha con tutti i led accesi... (PS: qualcuno ha notizia di questo strano difetto sul firmware globespan dell'ericsson hm21odp?); mi serve un buon router adsl, in pratica (-:

Ora sono cotto, e adesso vado a dormire perche' cosi':
a) mi ritrovo nel letto caldo, in contrasto con la camera da letto gelida;
b) domattina se mi sveglio per le 6:00 riesco a farmi barba-e-capelli (-: dato che ci metto piu' di quaranta minuti...

(*) Big Uncle Fucker

lunedì 6 febbraio 2006

Lucky ha paura dei temporali...

1 commenti - [Leggi tutto]
... e non vuole che lo si sappia, shhhh! (-: non so quanti durante un temporale dormono con l'orsacchiotto perche' e' lui quello che ha paura... ((-: pero' non mi lamento: quando c'e' freddo non fa mai male qualcosa di caldo fra le braccia.

Stanotte pero' ho superato ogni limite: mi sono svegliato alle 5:40 perche' avevo avuto un incubo: pioveva e io mi ero affacciato al balcone: c'era un metro d'acqua in cortile con tutte le macchine che galleggiavano come canotti impazziti. Poi c'era la mia macchina su un fianco col lunotto rotto che imbarcava acqua. "Oh mio dioooooo!" e mi sono svegliato. E fuori c'era ancora piu' rumore di pioggia di prima. GIURO che ho controllato dalla finestra (pioveva ma niente fiumi di un metro) e poi prima di tornare a letto ho lasciato Simon e ho preso Lucky (Che fosse stato un segno?) coccolandolo un po' prima di ricrollare...

I lavori procedono spediti ma con qualche intoppo: non e' stato possibile mettere il marmo e adesso ho mollato il muratore mentre sostituisce la cornice mancante con una riga di intonaco da dipingere di bianco (e tanti saluti...).
Speravo di finire i lavori prima e che in tal modo mi fosse possibile cominciare per bene un buon trasloco ma - purtroppo - ci vorra' ancora un po'.

P.S. Ho bisogno di una mano per il trasloco, se qualcuno in fine settimana fosse libero potrebbe darmi una mano con piacere, squilli al mio numero family (348 xxx).