mercoledì 24 agosto 2016

VOGA2016 - L'ultima cosa che ti ha fatto ridere di gusto 24/31

0 commenti - [Leggi tutto]


#VOGA2016 L'ultima cosa che ti ha fatto ridere di gusto.
Ora: su YouTube ci sono dei canali che mi fanno sempre ridere tantissimo (come John Oliver o Channel Awesome) e, in questo caso, mi riferisco proprio a Channel Awesome: alla classica "Nostalgia Critic", perché le puntate di Nostalgia Critic mi fanno sempre ridere tantissimo, ma questa - nonostante la lunghezza (credo sia più di 30~35 minuti, forse anche 40 minuti) - l'ho dovuta mettere in pausa tantissime volte, perché proprio c'erano momenti che mi mancava anche il respiro!
E se non l'hai vista, questa te la segnalo: è la recensione di Nostalgia Critic di «Jurassic World», te la lascio sul doobly-doo, la trovi anche sulla scheda. Dagli un'occhiata: è divertentissima!
E tu, invece? Qual è stata l'ultima cosa che ti ha fatto ridere, proprio, di gusto? Fammelo sapere con un commento qua sotto.
Io sono Grizzly, questo è VOGA2016: noi ci vediamo domani!

martedì 23 agosto 2016

VOGA2016 - Persona (morta) con cui vorresti prendere un drink 23/31

0 commenti - [Leggi tutto]


#VOGA2016 Persona (morta) con cui ti piacerebbe prendere un drink.
Faccio la stessa premessa che aveva fatto Rob Dyke: diciamo che ho il TARDIS, quindi che posso "tornare indietro" nel tempo e incontrare una persona che non c'è più, e non ho problemi di lingua.
Ora, la persona che mi piacerebbe incontrare è Giulio Cesare: mi piacerebbe potermi sedere, poter prendere un drink, chiacchierare un po' sulla strategia militare, sul funzionamento dell'esercito nell'antica Roma.
Questa è la persona con cui sarei curioso di - appunto - fare questa chiacchierata.
E tu, invece? C'è una persona (morta) con cui ti piacerebbe prendere un drink, sederti, parlare con questa persona? Fammelo sapere in un commento qua sotto.
Io sono Grizzly, questo è VOGA2016, noi ci vediamo domani!

lunedì 22 agosto 2016

VOGA2016 - Persona (viva) con cui vorresti prendere un drink 22/31

0 commenti - [Leggi tutto]


#VOGA2016 Persona (viva) con cui ti piacerebbe prendere un drink, e ce ne sono tantissime: se restassimo solo nell'ambito YouTube, ci sono un sacco di youtuber con cui ho avuto il piacere di prendere qualcosa da bere, e un sacco con cui mi piacerebbe farlo (e so che prima o poi avrò l'opportunità di farlo).
Ma uscendo dall'ambito di YouTube (e restando - comunque - in quello "informatico") c'è una persona con cui mi piacerebbe VERAMENTE tantissimo potermi sedere a chiacchierare qualche minuto, bevendo qualcosa (ma anche un semplice caffè), ed è Bill Gates.
Bill Gates soprattutto in questo momento, che ha lasciato la microsoft (è - in qualche modo potremmo dire - in "pensione") e sta lavorando con la moglie alla sua fondazione (Bill&Melinda Gates Foundation).
È una persona che trovo particolarmente carismatica: l'ho sempre trovato una persona molto carismatica, ma soprattutto adesso: è una persona che vorrei avere VERAMENTE il piacere e l'onore di incontrare, di poter chiacchierare amabilmente un po' di attualità, di come sta funzionando il mondo in questo momento; questa è la persona con cui sogno un giorno di potermi sedere e appunto chiacchierare un po'.
E tu? Con quale persona (attualmente vivente) ti piacerebbe prendere un drink, scambiare quattro chiacchiere? Fammelo sapere con un commento qua sotto.
Bene: io sono Grizzly, questo è VOGA2016, noi ci vediamo domani!

domenica 21 agosto 2016

VOGA2016 - Weekend in relax: grigliata con gli amici 21/31

0 commenti - [Leggi tutto]


#VOGA2016 Weekend di relax: grigliata con gli amici.
Beh, sì: secondo me sì.
Ora, la grigiliata sicuramente non è un'attività rilassante: e porta la roba da mangiare, porta la griglia, porta il carbone, accendi il fuoco, prepara da mangiare... se siamo nella casa di campagna di qualche amico, preoccupati anche di fare un pochino di pulizie, prepara la tavola, e fai da mangiare per tutti...
poi, una volta finito di mangiare, ripulisci...
Obiettivamente c'è un certo carico di stress, più che di relax, quindi il "punteggio di relax" magari è molto basso, però questo punteggio di relax è SICURAMENTE controbilanciato dal *gigantesco* punteggio di soddisfazione!
Perché fare una grigliata con gli amici magari non è una cosa estremamente rilassante, ma è una cosa che ti da una soddisfazione grandissima: è sempre molto divertente, avendo la giusta compagna. E d'altronde anche il lavoro che c'è da fare: se c'è la giusta compagnia, ci si divide tutto il lavoro; certo che se "grigliata con gli amici" significa che ti devi fare tu un mazzo così e tutti gli altri stanno lì a guardare e mangiare, evidentemente non funziona!
Ma generalmente le grigliate che ho fatto sono sempre state un modo di incontrarsi tutti assieme, di parlare tutti assieme e di collaborare tutti assieme anche alla grigliata.
Quindi sono state molto (molto) piacevoli, e ancora adesso - in estate - nei weekend, quando mi è possibile, cerco di essere presente o di organizzare qualche grigliata con qualche amico: è un modo sicuramente interessante e divertente di passare il fine settimana.
E tu invece, che cosa mi dici? Per un weekend di relax, "grigliata con gli amici" ci può stare? Oppure hai quella categoria di amici scrocconi, che se vuoi fare una grigliata devi organizzare e fare tutto quanto tu, e loro si siedono a tavola con coltello & forchetta pronti a mangiare e basta?
Fammelo sapere con un commento, e noi ci vediamo domani.

VLOG 130: Raccolta differenziata - Carta

0 commenti - [Leggi tutto]


Benvenuti a bordo viaggiatori, sono Grizzly: questo è Diario di Viaggio on the road, edizione agosto 2016, raccolta differenziata.
Oggi parliamo della carta.
La carta sopra MOLTISSIME altre sostanze che finiscono nei rifiuti è invece uno dei prodotti che dev'essere maggiormente recuperato e maggiormente riciclato. Sapete perché?
Perché per produrre carta, se non si può utilizzare altra carta (quindi se non si può riciclare altra carta), si deve utilizzare una sostanza che si chiama "pasta di cellulosa".
Per ottenere la pasta di cellulosa si devono TRITARE gli alberi.
E pensa un po'! Pensa se gli alberi distribuissero gratuitamente Wi-Fi, no? Ci sarebbero, veramente... sarebbero protetti da persone armate e noi vivremmo nelle foreste con le case di legno un po' tipo gli Ewok...
... e invece no: producono solamente un gas inutile, un certo «ossigeno», che noi respiriamo!
Comunque: consideriamo la grande importanza del recupero e del riciclo della carta: subito voi mi verrete a dire «Sì, però la carta riciclata - ovviamente - ha una qualità inferiore, rispetto alla carta ottenuta dalla polpa di cellulosa», e siamo d'accordo.
Ora, quando io ero un pochino più giovane si cominciava a diffondere l'uso della carta riciclata. La carta riciclata la riconoscevi subito, perché era grigiastra, era come se fosse "sporca", perché era riciclata da carta che era utilizzata con l'inchiostro, quindi veniva lavata, veniva rifatto l'impasto, non veniva utilizzato lo "sbiancante" (il cloro, o l'acqua ossigenata): non veniva fatto il ciclo di sbiancamento per risparmiare nel costo di riciclo.
E a tutt'oggi esiste della carta riciclata che - comunque - è più opaca, è più scura: non è la classica carta "bianca".
Esiste anche carta riciclata che è comunque bianchissima, che a guardarla quasi non c'è differenza con la carta prodotta normalmente: è sempre carta bianca, è sempre carta... non so: la carta comune "da ufficio", la cosidetta "80 grammi/metro" (significa che un metro quadro di carta pesa circa 80 grammi).
Qual è la differenza? Ora consideriamo questo: quando si produce carta riciclata, la si produce per cercare di risparmiare nel costo delle "materie prime", quindi naturalmente nel costo - soprattutto - della polpa di cellulosa: utilizzando carta già esistente si risparmia quel costo.
Si cerca di risparmiare anche nel costo di produzione, quindi anche il processo di sbiancamento (che richiede dei prodotti chimici, come il cloro o come l'acqua ossigenata) è comunque un costo.
Quindi c'è della carta riciclata "a bassissimo costo" che è fatta semplicemente recuperando la pasta di cellulosa dalla carta recuperata, e c'è della carta riciclata che - invece - è bianca: è più trattata chimicamente, etc.
La differenza è di costi: naturalmente la carta riciclata "perfettamente bianca" costa un po' di più, rispetto alla carta riciclata "grigia", opaca. Ma questo "costare un po' di più" non toglie che - comunque - il costo di produzione è NETTAMENTE inferiore rispetto alla carta prodotta con la polpa di cellulosa.
E non è solo un costo economico, perché produrre carta con polpa di cellulosa significa, soprattutto, abbattere alberi.
Capite quindi l'importanza del recuperare la carta e, dove possibile, anche del riutilizzare la carta, prima di passare al ciclo di riciclaggio.
Comunque, come sempre vi chiedo: da voi, nella vostra città, c'è qualcosa che viene fatto per il recupero della carta? C'è la raccolta differenziata della carta? Ci sono dei progetti specifici?
Qua a Siracusa abbiamo una storia molto complessa, perché la carta viene raccolta, però il macero dove si va poi a produrre carta riciclata (o comunque a recuperare la polpa di cellulosa) è molto lontano, quindi ci sono dei costi di trasporto non indifferenti.
Come sempre il risultato però è quello che producendo della carta, il rifiiuto non è più uno "scarto" ma diventa un componente attivo, perché è una parte che recuperi e rivendi.
Quindi, come dicevo, fatemi sapere nei commenti se fate raccolta della carta, se utilizzate cose in carta riciclata... considerate che già da molto tempo gli elenchi del telefono hanno - per esempio - una grossa percentuale (sono prodotti con una grossa percentuale) di carta riciclata.
Ma soprattutto: nel vostro ufficio utilizzate carta riciclata? Oppure a scuola, per i quaderni, per i libri, scegliete la carta riciclata?
Come sempre parliamone nei commenti.
Bene: io sono Grizzly, come sempre vi ricordo di fare pollice-in-alto, condividere questo vlog con gli amici (anche su Whatsapp o Telegram), vi ricordo di iscrivervi al mio canale YouTube e di seguirmi sul mio canale Telegram, e detto questo io ho concluso, per cui noi ci vediamo domenica prossima.
Ciao a tutti!
{bleeep}
...risparmiare...
[versi di animali]
Meno male che è "acquatico"!

sabato 20 agosto 2016

VOGA2016 - Programma o serie TV preferita 20/31

0 commenti - [Leggi tutto]


#VOGA2016
Programma o serie TV preferita, e naturalmente potrei citarti le classiche serie, da Doctor Who a Harry Potter, a Breaking Bad e avanti di questo passo, e invece voglio parlarti di una serie TV che è un pochino datata (l'ho vista PARECCHIO tempo fa): c'è stata solo la prima stagione e, secondo me, è un peccato perché sarei curiosissimo di vedere una seconda e altre stagioni. È stata - secondo me - molto piacevole.
Sto parlando di "The Dresden Files": se non l'hai vista ti consiglio di recuperarla; il personaggio principale è un mago che vive nel "mondo reale": è un mago che ha un'occultoteca (un po' come Ghostbusters, no?), però è VERAMENTE un mago, il suo assistente è uno spirito legato ad un teschio, ha contatti con il mondo magico... vive delle avventure molto particolari, che avvengono nel "mondo reale": è veramente ben fatta, molto avventurosa, molto interessante e, secondo me, è un peccato che sia conclusa dopo la prima stagione.
E quindi, non lo so: se la trovi, recuperala, fammi sapere com'è. Se l'hai vista, fammi sapere com'è con un commento qua sotto, se no dimmi un po' qual è la tua serie tv (o il tuo programma TV) preferito.
Bene: io sono Grizzly, questo è #VOGA2016, noi ci vediamo domani!

venerdì 19 agosto 2016

VOGA2016 - Miglior libro letto nell'ultimo anno? 19/31

0 commenti - [Leggi tutto]


#VOGA2016
Miglior libro letto nell'ultimo anno, e non è un libro: in realtà sono cinque: sono cinque raccolte di racconti che fanno parte di un'unica serie.
Sto parlando della serie dei "Vedovi Neri" di Isaac Asimov, che non è una serie di fantascienza: è una serie di brevi racconti gialli
Molto, molto interessanti: c'è una forte influenza di Agatha Christie in questi racconti, però sono molto piacevoli; il "Club dei Vedovi Neri" è un piccolo gruppetto di persone, che s'incontrano una volta al mese per una cena "di soli uomini" (non sono vedovi, comunque, però in questa cena sono soli loro uomini).
Hanno un ospite: quest'ospite viene a raccontare una storia e pone un "mistero", e loro riescono - ogni volta - a risolvere, a svelare qual è questo mistero, con l'aiuto del loro cameriere.
Veramente molto gradevole: ve la consiglio questa serie, se volete qualcosa di breve e simpatico da leggere, magari, sotto l'ombrellone.
Comunque: questo è il libro che vi consiglio io (appunto): la serie dei Vedovi Neri, sono cinque volumi.
E tu? Qual è il miglior libro che hai letto quest'anno? Fammelo sapere con un commento qua sotto.
Io sono Grizzly, questo è VOGA2016: ci vediamo domani!